La Chiesa

Nell’area occupata dall’attuale edificio parrocchiale sin dal X secolo sorgeva  la chiesa extramuraria di Sant’Ambrogio, citata dalle fonti già nel 956. Si trattava di una chiesa a navata unica,coperta da volta a capriate con due altari laterali dedicati alla Madonna e a San Giuseppe.

Nel 1835 si decide la costruzione di un nuovo edificio, più grande e solenne, il cui progetto è affidato all’architetto milanese Giacomo Moraglia che lo imposta in chiave neoclassica. Il 30 ottobre 1836, alla presenza del Vicerè Ranieri d’Asburgo viene posta la prima pietra.

Il 13 agosto 1842 fu completata la cupola, mente il 30 dello stesso mese si celebrò il primo battesimo. Nel 1875 venne compiuto il campanile e la nuova chiesa venne definitivamente consacrata nel 1886.

La facciata, completata nel 1901, è arricchita da un pronao a colonne monolitiche di granito, bassorilievi di Benedetto Cacciatori ispirati a San Gerardo (1863) e statue di santi opera di Giuseppe Colombo (1985)