Le colonne

Gli apostoli Pietro e Paolo. Catacombe di Sant’Ippolito (Roma). IV secolo.

Li hanno voluti ricordare insieme, anche se in realtà i due grandi santi si sono visti poche volte. E in Galati c’è anche una sottile ironia di Saulo ormai diventato Paolo nei confronti dei super-apostoli, quelli considerati le colonne…

Però c’è il gran gesto di darsi la mano destra in segno di stima fiduciosa e rispetto dei reciproci spazi. Simone ormai Cefa, il capo apostolo per i Giudei. Paolo, strumento eletto per i pagani. E a dire l’intimo sodalizio, ecco la festa del Papa. Oggi il Vaticano celebra la sua patronale!

Oggi la Chiesa celebra in un’unica festa Pietro e Paolo, le due colonne che hanno reso grande la comunità di Roma. Due discepoli che, ognuno nella sua sensibilità, hanno reso un grande servizio al Signore.

Non c’è che dire: lo Spirito Santo ha molta fantasia, più di noi! E il Paraclito avrà infuso dell’umorismo alla Chiesa per farle decidere di celebrare insieme due fenomeni che, in vita, hanno avuto più di un’accesa discussione e più di uno scambio di vedute… Curtaz scrive molto bene nel suo blog:

«Pietro è stato chiamato da Cristo a diventare custode della fede, garante della integrità dell’annuncio che il Signore aveva fatto agli apostoli e al mondo. Ruolo non proprio adatto ad un umile ed illetterato pescatore di Galilea! Ma il Signore non guarda all’apparenza o alle capacità ma alla persona e al suo percorso. E Pietro, con la sua autenticità e la sua capacità di pentirsi per i propri peccati, ammettendo i propri sbagli, diventa capace di accogliere tutti senza giudicare nessuno. Pietro che diventa punto di riferimento per gli altri discepoli, presenza rassicurante e modesta della fedeltà al Signore. Paolo, invece, è il degno rappresentante di un mondo culturalmente aperto e dinamico, capace di riassumere in sé il meglio delle culture da cui proveniva. Il Signore lo ha chiamato per diventare strumento di evangelizzazione presso i pagani e a fondare la Chiesa fuori dai confini di Israele. Che grande dono di Dio sono stati!»

Immagine: Gli apostoli Pietro e Paolo. Catacombe di Sant’Ippolito (Roma). IV secolo.

Don Massimo

Don Massimo

Parroco della Parrocchia di San Gerardo al Corpo

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Ultimi post