Simili agli Angeli

angeli

Inesauribile la fantasia di Gesù narratore. Lui che nel parlare ha inventato parabole bellissime, era anche capace di prendere in giro con il suo dire. Si chiamano umorismo e ironia. Non tutti sanno cogliere.  La donna del racconto di oggi fa fuori sette mariti!!! Non che sia un’assassina, ma Gesù esagera per elevare ad un piano superiore i suoi uditori che erano sadducei.

I sadducei erano ricchi e materialisti, perciò non credevano nella risurrezione e ironizzano con Gesù. I sadducei sono i cristiani di oggi. Anche noi crediamo solo a ciò che tocchiamo, a ciò che è verificabile, a ciò che ci lascia tranquilli. Per la verità certuni credono anche che deriviamo dalle scimmie. E va bene. Se lo dice la scienza! Ma in questo si smentiscono perché un conto è credere ad una teoria, un conto è credere alla sua dimostrazione. Finché non arriviamo al… “…come volevasi dimostrare…” secondo me, occorrerebbe quanto meno astenersi.

Ma sta di fatto che Gesù non poteva lasciare in sospeso questo argomento mal posto perché non si fa altro che trasportare i criteri dell’immanenza, costringendoli nella trascendenza. Non si fa. Lui risponde nella logica della fede pasquale. E cioè che i risorti sono figli di Dio: partecipano pienamente della sua vita. Come gli angeli. Come sia, per noi è inimmaginabile: sarà una vita piena, nella gioia dell’amore corrisposto. Il nostro non è un Dio dei morti, ma dei viventi, a servizio della vita. Se la morte è la parola definitiva su tutto e tutti, che senso avrebbe vivere? Dio sarebbe un Padre che ama o un boia che uccide i suoi figli? Perché Giovanni (1Gv 3,14) dice che sappiamo di essere passati dalla morte alla vita perché amiamo i fratelli?

Il potere dell’uomo sull’uomo è dominio che dà morte ai vivi; quello di Dio è servizio, che dà vita anche ai morti. Chissà se qualcuno di questi sadducei era presente nei giorni in cui Cristo ha risuscitato ben tre persone… quando ha risuscitato Lazzaro?

Don Massimo

Don Massimo

Parroco della Parrocchia di San Gerardo al Corpo

I SACRAMENTI SPIEGATI AI BAMBINI

Itinerario di formazione per futuri catechisti e catechiste

QUANDO?

I primi sette sabati del mese dalle 9 alle 10.30

DOVE?

Nel bar dell’Oratorio

COME?

Dopo una colazione insieme ci dedicheremo al laboratorio formativo

PERCHE’?

Perché ami Gesù e i più piccoli