Progetto Pastorale

E’ stato dato alle stampe il PROGETTO PASTORALE 2020 della Parrocchia San Gerardo al Corpo. Innumerevoli potrebbero essere i richiami ecclesiali che in questi ultimi anni hanno stimolato le parrocchie a rendersi conto del mondo cambiato attorno a noi.

C’è chi sostiene però che non ci sia bisogno di un progetto pastorale parrocchiale: “C’è già il Vangelo!”.

Scriveva il card. Scola:

“La comunità cristiana nasce sempre dall’incontro personale con Gesù Cristo. Questo è il dato originario e fondamentale: qualunque comunità – un insieme di amici, gente mobilitata da un comune ideale, persone che vivono sullo stesso territorio, persone che domandano di pregare insieme… – se non identifica la propria origine nell’incontro personale con Cristo, individua un livello di definizione penultima. Non arriva all’essenza della comunità cristiana.”

Eppure, c’è urgenza di verifica.

Dice Papa Francesco:

“Si tratta di verificare che cosa e come, di quel che è stato fatto fin qui, debba proseguire, quanto invece sia diventato vecchio e inadeguato, quanto eventualmente non sia mai stato davvero cristiano, non abbia, cioè, espresso né identità, né missione cristiana. Occorre non farsi prendere dall’ansia, ma farsi guidare da convinzioni chiare e tenaci e coltivare la pazienza del contadino”.

E del resto ripeteva il Card. Martini:

“Siamo chiamati a riscoprire, rivivere e attualizzare il modo di vedere, giudicare e agire della Chiesa degli Apostoli e dei primi evangelizzatori: i loro atteggiamenti e le loro scelte, il loro amore per il Signore Gesù, la loro obbedienza al Padre, la loro docilità allo Spirito santo, la loro costante attenzione alla Parola, la carità creativa verso i fratelli, lo slancio missionario”.

La Parrocchia è una comunità in cammino sui passi di Gesù e sui passi degli uomini e delle donne che abitano questo territorio, ce lo ha insegnato innumerevoli volte il nostro Arcivescovo Mario in questi suoi primi anni alla guida della diocesi ambrosiana. È stato proprio lui a rispondere alle nostre istanze nell’ultima visita pastorale, è lui che ci ha affidato delle consegne. Ora come Arcivescovo ci chiede di rinvigorirci durante il cammino e di avere il coraggio della verifica.

Eccoci dunque a condividere la proposta per un nuovo Progetto Pastorale, frutto del lavoro degli ultimi quattro anni di vita del Consiglio Pastorale che si è confrontato varie volte sull’urgenza di dare un respiro nuovo alla nostra Comunità. , stimolato dalle lettere del parroco soprattutto in occasione delle assemblee annuali a conclusione dell’anno pastorale, a giugno.

È vero, c’è una storia che ci precede, dalla quale siamo nati e da cui ereditiamo un patrimonio di eredità importante. Una storia bella, lunga, una storia di fede, di santità che ha lasciato sul nostro territorio tanti segni belli: san Gerardo e la Madonna del Carmelo, la carità e la contemplazione, tante tradizioni, tante storie di cristiani fedeli e innamorati del Vangelo, tante vocazioni al servizio del Vangelo. Il territorio della parrocchia non è solo un luogo geografico, ma è una rete di tradizioni, di abitudini e di relazioni umane.

Però è urgente chiedersi: quali passi in avanti, dietro a Gesù, siamo chiamati a fare perché questa chiesa continui ad annunciare la gioia del Vangelo alle persone, alle famiglie che vivono oggi, qui, su questo territorio? Stiamo annunciando la parola di salvezza di Cristo? Verso quali obiettivi ci spinge oggi l’adesione al Vangelo? Dove lo Spirito vuole condurre la nostra parrocchia? Ci siamo messi in ascolto della Parola di Dio, del magistero della Chiesa e del nostro Vescovo; ci siamo messi in ascolto del nostro territorio, delle persone del nostro territorio, delle famiglie, dei ragazzi.

Così è nato il nostro progetto.

Don Massimo

Don Massimo

PARROCO