Cerca
Close this search box.

Alloggio

Mangiatoia

Mangiatoia. Luca usa proprio questa parola. Non locanda come in inglese, forse quella la usa nella parabola del buon samaritano. Piuttosto, è la stessa parola usata quando Gesù manda i suoi discepoli in città per trovare un luogo dove poter celebrare l’Ultima Cena: “E dirai al padrone di casa: Il Maestro ti dice: “Dov’è la camera degli ospiti (καταλύματι), dove mangerò la Pasqua con i miei discepoli?”

Bello! Maria depose Gesù in una mangiatoia perché non c’era posto per loro nella camera degli ospiti. Le camere degli ospiti erano normalmente costruite sul retro della casa o, se il proprietario aveva i mezzi, in una stanza al secondo piano, chiamata anche stanza superiore. Le stanze degli ospiti del villaggio di Betlemme evidentemente erano già occupate.

In alcuni film siamo stati abituati ad accettare che Gesù sia nato in una grotta progettata per contenere animali. Tuttavia, la nozione di grotta a cui tanti registi si ispirano deriva da un apocrifo scritto intorno al 145 d.C. intitolato Il Protoevangelium di Giacomo. In quel testo, Maria entra in travaglio e partorisce in una grotta prima di raggiungere Betlemme. Ma questo contraddice quanto riferisce Luca il quale registra che: “E così avvenne che, mentre erano lì, furono compiuti i giorni in cui lei sarebbe stata liberata”.

È del tutto naturale supporre che la mangiatoia sia in una stalla o in una grotta; tuttavia, in una tipica casa israelita, la mangiatoia si trovava nella zona giorno principale della casa. Case come queste esistono ancora oggi in Israele. Quando varchi la porta per la prima volta, entri in un’area sterrata conosciuta come la stalla degli animali. Adiacente all’ingresso principale ci sono alcuni gradini che conducono agli alloggi principali. Ma questo livello leggermente più basso vicino alla porta ospitava di notte gli animali della famiglia, che li tenevano al sicuro dai ladri e fornivano calore alla famiglia. Usanze abbastanza diffuse e naturali.

Ma per il Figlio dell’uomo non c’era posto in nessuna camera degli ospiti…

Don Massimo

Don Massimo

Parroco della Parrocchia di San Gerardo al Corpo

Iscriviti al Pranzo di San Giovanni Bosco

Lascia i tuoi dati e quante porzioni desideri per prenotare il posto a tavola, il menù di questa giornata prevede:

-Polenta con le Salamelle
-Patatine fritte!

Il contributo per il pranzo è di 6€ a persona / porzione, le prenotazioni chiuderanno Giovedì 25