Cerca
Close this search box.

Le quattro del pomeriggio

4pomeriggio

Ognuno di noi ha dei ricordi indelebili che riguardano la felicità della propria esistenza. Forse giorni, ore, attimi. Qui oggi il vangelo ci ricorda l’esatto momento della chiamata dei primi discepoli di Cristo. «Erano circa le quattro del pomeriggio»: nell’originale greco si ha «l’ora decima», secondo il computo di allora. Non siamo più sulle sponde del lago, ma a Betania. Momento sorprendente che è diventato famoso per sempre, ma vissuto nella quotidianità.

Il Battista indica Gesù di Nazaret come «l’agnello di Dio». L’immagine per un ebreo rimandava all’agnello pasquale, segno della liberazione dalla schiavitù egiziana, secondo il rituale della Pasqua.

Ma c’era un’altra allusione importante, che si rifà ad Isaia quando canta del Servo del Signore, un misterioso personaggio che che sarebbe stato «come agnello condotto al macello, come pecora muta di fronte ai suoi tosatori, senza aprire bocca».

Udite le parole del loro maestro, i due discepoli del Battista «seguirono» Gesù. Egli s’accorge che camminano dietro a lui e intesse un dialogo con loro conducendoli alla casa ove dimorava. Erano appunto le quattro pomeridiane. L’obiettivo dell’evangelista si sposta poi sui loro volti: uno si chiama Andrea e l’altro è, invece, innominato, per cui alcuni pensano che si tratti di sé stesso.

Andrea altri non è che il fratello di Simone che è come una mano che guida Pietro sulla strada che egli aveva già percorso. Gesù e Simone ora sono l’uno di fronte all’altro. È un gioco di sguardi. L’evangelista insiste sul verbo vedere. Ed ecco compiersi la vocazione di Simone, scandita dal mutamento del nome: «Tu sei Simone, figlio di Giovanni; sarai chiamato Kefa, che significa Pietro». Cambiare il nome nella cultura semitica significa trasformare l’esistenza per un nuovo destino. Io, la mia ora decima…quella che mi ha trasformato, ce l’ho e la conservo ben bene come ricordo motivante ancora oggi…e voi?

Don Massimo

Don Massimo

Parroco della Parrocchia di San Gerardo al Corpo

Iscriviti al Pranzo di San Giovanni Bosco

Lascia i tuoi dati e quante porzioni desideri per prenotare il posto a tavola, il menù di questa giornata prevede:

-Polenta con le Salamelle
-Patatine fritte!

Il contributo per il pranzo è di 6€ a persona / porzione, le prenotazioni chiuderanno Giovedì 25