Arresto

Gesù ha paura. Fugge via. Non è ancora giunta la sua ora. Sembra dirci che non è ancora preparato. Ma dalla storia della salvezza si sa che tutti gli uomini del Signore, quasi tutti, fanno una brutta fine. Anche il Battista, quale ultimo dei profeti, si avvia al martirio. Viene però usato qui, nel vangelo […]

Il giorno dopo

Nella Sacra Scrittura il complimento di tempo non sempre è solo una modalità espressiva dell’analisi logica. Nel brano di oggi, per esempio. L’episodio del Battesimo di Gesù narrato da Giovanni ha come varie fasi. Questa è la terza. L’incontro con il Battista  si è già compiuto Ma si prosegue dicendo: “…l’indomani (precisamente: nel giorno appresso….) […]

Viene

Festa del Battesimo di Gesù. Sta scritto: “Allora Gesù dalla Galilea viene al Giordano da Giovanni, per essere battezzato da lui”. Abbiamo appena festeggiato la sua nascita. Ci siamo lasciati illuminare dalla stella di Betlemme. Fra le altre sue iniziali manifestazioni, ci viene proposta oggi l’icona del Giordano. Gesù deve aver avuto circa 30 anni […]

Il Nome

C’è una bella differenza fra finire e compiersi. Qui non si dice che il giorno finisce, termina…ma che si compie. Non è solo questione del tempo che passa. Implica l’eternità. Portati a compimento gli otto giorni… Tempo che non si consuma, che si riempie. Di significato. Ha uno scopo. Andare verso una meta è tutt’altro […]

AVVENIMENTO – γεγονὸς

Affido la gioia e la certezza del Natale a questo termine che compare oggi nel vangelo di una delle tre messe previste. Fin dalla creazione, Dio si comporta così. È la potenza del “dabar”; la parola in Dio coincide coi fatti. In Dio non c’è separazione fra detto e fatto. Questo ci provoca. Noi siamo […]

IN SEGRETO – λάθρᾳ

La versione della CEI dice: “In segreto”, l’originale però presenta “λάθρᾳ” che si traduce “di nascosto, in maniera furtiva”. Si addice meglio ad un ladro che agisce nell’ombra, non vi pare? Ma Giuseppe è definito e considerato un giusto, un galantuomo. Dunque si sarebbe comportato furtivamente, da disonesto o era nel suo diritto? Se avesse […]

CANNA (κάλαμος)

Sosteneva Pascal in un suo famoso passaggio: “L’uomo non è che una canna, la più fragile di tutta la natura; ma è una canna pensante. Non occorre che l’universo intero si armi per annientarlo: un vapore, una goccia d’acqua è sufficiente per ucciderlo…” È la stessa immagine usata da Gesù nel Vangelo per parlare di […]

Pula

È iniziato l’Avvento. Ce ne siamo accorti? Secondo me, no. O meglio, ci accorgiamo che sta per arrivare Natale da mille altre cose. Ma dalla provocazione liturgica, no. Le prime pubblicità “natalizie” sono apparse in TV a metà ottobre. Non era ancora stato festeggiato Halloween. È una inesorabile macchina tritatutto il consumismo. Se non ci […]

Immaginate

Di cosa sta parlando Gesù? Per questa prima domenica di Avvento (ricomincia l’anno A) la provocazione è sulla vigilanza. Avvento è attesa. Ci rimettiamo in cammino. E i tempi non sono buoni. In molti campi e per molti aspetti. Qui si tira in ballo perfino la similitudine con i tempi di Noè quando Iddio creatore […]

Epigrafe

Iscrizione. Cartello. Scritta. Ci sono molti termini usati per l’epigrafe che Pilato fa affiggere sopra il patibolo. È come un titolo finale. La sigla di chiusura della storia, la storia più bella del mondo che però ha un epilogo tragico, terribile, ignobile. Si è fatto anatema per pendere da una croce. L’innocenza è scambiata per […]